Fallout, la recensione. In viaggio nella zona contaminata

In Fallout, gioco della Fantasy Flight Games edito in Italia da Asmodee e trasposizione dell’omonima serie di videogiochi, sarete protagonisti delle avventure che determineranno il destino post-apocalittico della zona contaminata di Boston, il Commonwealth. L’ultima guerra nucleare lo ha reso una terra dove la lotta per la sopravvivenza la fa da padrona e dove le radiazioni hanno dato vita a incredibili mutazioni umane ed animali.

Fino a 4 giocatori saranno in competizione per ottenere l’influenza necessaria per sopravvivere nel Commonwealth; ad accompagnargli nel viaggio, due fazioni che si stanno contendendo il controllo del territorio e saranno proprio i giocatori, con le loro scelte, a guidarle verso l’epilogo.

In viaggio nella Zona Contaminata
In viaggio nella Zona Contaminata

Per Il setup del gioco occorrono pochi minuti, basta scegliere uno dei quattro scenari presenti nella scatola base; su di esso è indicato come comporre la mappa, quali saranno le carte missione iniziali e le fazioni in gioco.

La mappa componibile è formata da tessere esagonali, suddivise in spazi che possono essere: spazi neutri, terreno irradiato (bordo Verde, entrandovi si subisce una radiazione), terreno difficile (bordo Rosso, il movimento di entrata costa 2 movimenti); città, insediamenti o Vault, ognuno di questi luoghi riporta un simbolo per distinguerne il tipo, il nome e il livello utilizzato negli eventi e per il calcolo delle ricompense.

Il susseguirsi degli eventi è dettato dalle carte missione, ognuna di esse è numerata progressivamente e va a formare la biblioteca; ogni carta riporta una parte di storia seguita da almeno due opzioni. Ognuna di esse porterà a rivelare diverse nuove carte storia, che daranno vita anche a missioni secondarie oltre a proseguire la trama principale.

La guerra non cambia mai

Le due fazioni in gioco sono in lotta per il controllo del territorio e il loro livello stabilisce:

  • il bonus di punti influenza, necessari ai giocatori per vincere la partita;
  • le abilità degli NPG delle fazioni;

I giocatori dovranno favorire chi farà fare loro più punti, tuttavia quando una fazione raggiungerà l’ultimo livello la partita arriverà alla sua conclusione e se nessun giocatore avrà abbastanza punti per dichiarare la vittoria, questa andrà alla fazione facendo perdere tutti.

Per concludere il setup, si posizionano 4 carte risorsa a faccia in su nell’emporio, si forma una riserva di tappi (i tappi della Nuka Cola sono la valuta del futuro), si formano le pile delle carte incontro, delle risorse, dei bottini e delle strategie.

I 5 personaggio del Set Base (Pittura by ilciko)
I 5 personaggio del Set Base (Pittura by ilciko)

La plancia giocatore

Al termine del setup, a turno potrete scegliere il ruolo da ricoprire tra:

Rinnegato della Confraternita d’Acciaio: La Confraternita d’Acciaio è una organizzazione tecno-religiosa, formata sulla base dell’Esercito Americano della Grande Guerra. I rinnegati della Confraternita sono ex membri che, per via di dissidi interni, ne sono usciti formando un loro gruppo;

Ghoul: I ghoul sono umani che a causa delle radiazioni hanno subito una profonda mutazione fisica, nonostante ciò, una parte di essi, vivono pacificamente con il resto della razza umana (anche se non sono visti di buon occhio);

Abitante del Vault: La Vault-Tec è una potente ed oscura multinazionale, la quale ha costruito un non ben definito numero di enormi rifugi nucleari prima della Grande Guerra; a distanza di centinaia di anni dalla sua conclusione, alcuni abitanti hanno deciso di uscire dalla sicurezza del Vault per conoscere il mondo;

Minutemen: I minutemen sono una milizia fondata per fronteggiare le minacce presenti nel Commonwealth, sono spinti da un forte senso di giustizia ed uguaglianza;

SuperMutante: sono umani mutati dall’infezione del Virus a Evoluzione Forzata (VEF). Sono molti più alti, forti e robusti degli umani ed immuni alle radiazioni;

In base al personaggio scelto avrete alcuni oggetti iniziali o abilità, nel corso della partita avrete la possibilità di comprare, raccogliere e trovare oggetti, ma sarete sempre limitati a:

  • Una sola arma attiva
  • Una sola armatura indossata
  • Un solo compagno attivo
  • Tre oggetti nello zaino.
Armatura Atomica, Fat-man e Dogmeat. Un classico ...
Armatura Atomica, Fat-man e Dogmeat. Un classico …

You are S.P.E.C.I.A.L.!

Lo S.P.E.C.I.A.L. è il sistema di punti caratteristica, Strenght (Forza), Perception (Percezione), Endurance (Resistenza), Charisma (Carisma), Intelligence (Intelligenza), Agility (Agilità), Luck (Fortuna).

Con il primo punto SPECIAL, si ottiene il diritto a eseguire in combattimento o durante un incontro un tiro ripetuto (solo quando è attiva una prova di quella caratteristica); mentre con il secondo punto potrete ottenere un talento (Perk), ad uso singolo, da utilizzare durante la partita.

Il numero di caratteristiche SPECIAL del personaggio, rappresentano anche il numero di punti esperienza necessari per il passaggio di livello.

Oltre alle caratteristiche, sulla scheda del personaggio possiamo avere fino a tre tratti:

  • Ben Riposato / Assuefatto: questo indica il vostro benessere o la dipendenza dalle molte droghe disponibili nella Zona Contaminata;
  • Idolatrato / Vituperato: questo indica cosa pensano di voi gli abitanti che incontrerete;
  • Sintetico / Supermutante: questo vi identifica come sintetico, supermutante o nessuno dei due

Infine, troviamo la barra che indica livello di radiazioni e punti vita; le radiazioni partono da zero e salgono, mentre i punti vita partono da sedici e scendono; in qualsiasi momento, quando i due indicatori si dovrebbero sovrapporre, il personaggio invece ritorna nello spazio iniziale, scarta tutte le carte nell’inventario, mantiene l’equipaggiamento e il livello di radiazioni corrente e ripristina al massimo la vita e conclude il turno.

L'esplorazione continua ...
L’esplorazione continua …

Svolgimento del turno

Ad inizio turno il giocatore può, con una azione gratuita, riorganizzare l’inventario e l’equipaggiamento, dopodiché ha a disposizione due azioni a scelta tra:

  • Movimento: spostarsi di due spazi adiacenti;
  • Accampamento: se non ci sono nemici nella vostra zona, potete recuperare tre punti ferita, riorganizzare l’inventario e scambiare oggetti con altri giocatori entro una casella; si ottiene così, se possibile, il tratto Ben Riposato;
  • Azione di incontro: se siete in una casella con un simbolo incontro e non ci sono nemici, potete fare un incontro: il giocatore alla vostra destra pesca la prima carta della pila corrispondente e vi legge la storia; vi propone al termine una serie di opzioni tra cui scegliere, con il relativo numero di successi richiesti e le eventuali caratteristiche SPECIAL utilizzabili come bonus. Per risolvere l’incontro, dopo la scelta dell’opzione, si lanciano i dadi SPAV e si contano i colpi. Ogni colpo è un successo alla prova; se si dispone della caratterista SPECIAL richiesta è possibile fare un tiro ripetuto (rilanciare un qualsiasi numero di dadi). Alcune carte riportano la dicitura: “Obbligato se …”, se possedete il tratto sarete obbligati alla scelta. Dopo la risoluzione dell’incontro, certe carte saranno scartate, mentre altre resteranno negli scarti e rimescolate quando la pila sarà vuota; le missioni aggiungeranno altre carte al mazzo incontri. È possibile fare un solo incontro per turno.
  • Azione di missione: se siete nel luogo indicato ed avete i requisiti potete invece svolgere una azione di missione riportata sulla relativa carta. È possibile risolvere una missione anche in modo passivo (ad esempio se fosse richiesto “Uccidi un umano”), in questo caso la risoluzione di una missione non è considerata un’azione. Alcune carte missione danno come ricompensa una carta strategia, ogni carta vale almeno un punto più un bonus dato dallo stato di avanzamento della partita (numero di tessere esplorazione rivelate, differenza tra i livelli delle fazioni e altro).
  • Esplorazione: è possibile esplorare una tessera mappa adiacente coperta, rivelandola a faccia in su e posizionando coperti i segnalini nemico presenti, se sulla tessera coperta fosse già presente una tessera creatura, questa sarà posizionata in una casella a scelta dal giocatore.
Questo Deathclaw ha trovato il Ghoul sbagliato
Questo Deathclaw ha trovato il Ghoul sbagliato
  • Combattimento: nel gioco non sarete impegnati in incontri contro gli altri giocatori, dovrete invece fronteggiare le minacce rappresentate dai nemici presenti sulle tessere mappa: umani, insetti, robot, mutazioni e mostri.

I segnalini nemico hanno su un lato il simbolo e il colore rappresentativo del tipo e sul altro: il nome, i punti esperienza / punti vita, eventuali abilità e le aree di impatto sensibili.

Il combattimento avviene tramite il lancio dei tre dadi SPAV, su di essi troviamo: un certo numero di colpi e una o più aree di impatto. Per prima cosa il giocatore riceve un numero di punti ferita pari al numero di colpi presenti sui dadi, meno l’eventuale armatura indossata. Se sopravvive, verifica ora se ci sono abbastanza dadi che mostrano la stessa area di impatto sensibili per la creatura affrontata, tali da uguagliare o superare il valore di punti vita. Se lo sconfigge, rimuove la creatura dalla mappa, prende i punti esperienza e posiziona una nuova tessera creatura dello stesso tipo a faccia in giù nell’area di spawn più vicina con lo stesso simbolo. Le creature non subiscono ferite, quindi se non sconfitti restano dove sono.

Dopo che tutti i giocatori hanno fatto le due azioni, si rivela la prima carta strategia della pila, si ignora il testo e si guardano invece solo i simboli nemico nella parte in basso per la loro attivazione; attivano in ordine le creature che: se a faccia in su in un’area con un giocatore, attaccano seguendo le stesse regole del combattimento; se a faccia in su e libere si avvicinano al giocatore più vicino per il percorso più breve (a pari punti verso quello con meno vita, se ancora in parità al primo di turno); se a faccia in giù si rivelano. Una creatura che, nello spostamento entra in una tessera mappa coperta, tratta questa come un unico spazio.

I turni si ripetono fino all’esaurimento del mazzo influenza, quando la pila è vuota, entrambi i segnalini Fazioni salgono di un livello e il primo giocatore passa al giocatore seguente; si rimescolano le carte strategia e parte un nuovo round.

Finalmente ho raggiunto i punti influenza necessari
Finalmente ho raggiunto i punti influenza necessari

La partita ha termine quando:

  • Un giocatore dichiara di avere abbastanza punti influenza: il giocatore con più punti in quel momento è il vincitore, è possibile che non sia lo stesso che dichiara il fine partita.
  • Una fazione raggiunge l’ultimo livello: se ha abbastanza punti influenza, il giocatore con più punti è il vincitore.

In una partita in solitaria servono 11 punti, a 2 giocatori occorrono 10, a 3 ne servono 9, a 4 invece 8

Videogioco o Boardgame?
Videogioco o Boardgame?

Dal videogioco al tavolo

Doveroso è un confronto tra la versione videogioco e gioco da tavolo, non si tratta sicuramente di una scatola con stampato un nome di richiamo. Giocando per la prima volta ci si ritrova più volte a rivivere esperienze simili al videogioco: dalla voglia di esplorare il Vault 84 anche se la missione diceva tutt’altro, al non completare una missione che avrebbe danneggiato una fazione “amica” (Ad Victoriam cit.). Tutti gli elementi caratteristici del videogioco sono presenti e trovano un loro spazio, come lo SPAV (Sistema di Puntamento Assistito Vault-Tec) che sono un tocco di classe e una piccola innovazione nel meccanismo di gioco, o come la crescita del personaggio con i punti SPECIAL.

Conclusioni

Il gioco è una perfetta trasposizione del videogioco, in esso si trovano tutti gli elementi che lo hanno reso celebre, le missioni e gli incontri sono azzeccati e divertenti; il regolamento è chiaro ed accompagnato da un compendio delle regole esaustivo, la meccanica è intuitiva al netto di alcune finezze sul meccanismo dei punti esperienza.

L’interazione tra i giocatori è limitata al “fastidio” di risolvere una missione prima di un altro giocatore o favorendo una fazione non gradita. Nonostante sia un gioco a scenari, l’imprevedibilità delle scelte dei giocatori gli dona una discreta longevità, anche se dopo alcune partite, le carte base degli incontri dei luoghi diventano ripetitive e prevedibili.

Un (potenziale) difetto è la durata variabile, se i giocatori sono concentrati sul vincere la partita allora le due ore riportate sulla scatola sono ampiamente reali, se invece si gioca per fare il 100% storia, ultimo livello e tutti i potenziamenti, il termine del gioco tende all’infinito

Overview sui materiali
Overview sui materiali

Materiali

Il contenuto è molto ricco e di buona qualità:

le miniature dei personaggi in plastica sono ben dettagliate e fedeli nei particolari,

le plance di gioco sono formate da due strati di cartone dove incastrare i Segnalini SPECIAL, i tratti e gli indicatori di salute

Per agevolare le missioni ci sono quattro coppie di indicatori colorati per avere una corrispondenza tra la mappa e la relativa carta missione.

La grafica scelta è un’alternanza tra le immagini dei personaggi del videogioco e lo stile cartonato già proposto in Fallout Shelter.

Le carte che formano la biblioteca devono essere sempre a portata di mano, molto comodo fare la ricerca tramite numero, ma non è previsto un contenitore e quindi non resta che lasciarle nella scatola base, con l’ingombro che ne consegue o lasciarle impilate sul tavolo e sperare che non si rovescino.

Gioco adatto a:

Fallout è un gioco adatto ai giocatori che amano le ambientazioni post apocalittiche e cercano un gioco open world dove non è importante la destinazione, ma il viaggio in sé. La scarsa interazione diretta e la velocità con cui si svolge un turno lo rende molto godibile, anche se la durata medio-lunga scoraggerà i neofiti.

Verdetto

Il gioco è una perfetta trasposizione del videogioco, giocandoci si ha realmente la sensazione di girovagare in un mondo dove esplorare, combattere e risolvere missioni. Sicuramente un must-have per tutti i fan della serie, mentre per gli altri il gioco risulterà meno coinvolgente ed appagante. Una prima espansione Fallout: New California è uscita, nella sua versione localizzata in italiano, ad Aprile 2019, la quale introduce cinque nuovi personaggi, mostri, scenari estesi e missioni per giocare in modalità collaborativa.

Pro

  • Esperienza coinvolgente
  • Modalità solitaria ben strutturata
  • Regolamento chiaro e dettagliato

Contro

  • Consigliato solo ai Fan
  • Durata variabile mediamente lunga
  • La gestione delle carte biblioteca

Scheda Gilda dei Bardi

Fallout (2017)
Overall
8.2/10
8.2/10
  • Coinvolgimento/Divertimento - 9/10
    9/10
  • Durata partita - 6/10
    6/10
  • Componenti - 9/10
    9/10
  • Regolamento - 8/10
    8/10
  • Complessivo - 9/10
    9/10

Scheda BGG

Game Details
NameFallout (2017)
ComplexityMedium [2.98]
BGG Rank [User Rating]1024 [6.96]
Player Count (recommended)1-4 (1-3)
Designer(s)Andrew Fischer and Nathan I. Hajek
Artists(s)Andrew Fischer, Nathan I. Hajek, Brian Schomburg, Evan Simonet and Ben Zweifel
Publisher(s)Fantasy Flight Games, ADC Blackfire Entertainment, Asmodee, Delta Vision Publishing, Galakta and Hobby World
Mechanism(s)Action Points, Area Movement, Dice Rolling, Hand Management, Modular Board, Role Playing, Storytelling and Variable Player Powers